I tesori della Val di Cembra e i Vini di Cembrani DOC

Valle di Cembra in Trentino

Se da tempo vi stuzzica l’idea di organizzare una mini vacanza all’insegna dell’eno-turismo e volete provare il profondo piacere di unire bellezze paesaggistiche e naturali alle gioie che danno i piatti tipici della cucina locale e i vini del territorio, beh questo post potrebbe fare al caso vostro. Oggi vi parliamo di Val di Cembra in Trentino e del Consorzio Cembrani DOC.

Giusto ad una ventina di km da Trento, troviamo la Val di Cembra e l’Altopiano di Piné, con altitudini che vanno dai 600 ai 1000 metri di altezza. Siamo nel cuore del Trentino, in una zona verde dove lo sguardo si perde su paesaggi meravigliosi, panorami mozzafiato e bellezze incontaminate di una natura qui ancora preponderante. Pendii ripidi e soleggiati, puntellati dagli interminabili muretti a secco, che delimitano stoicamente il fianco della montagna, ricca vegetazione di conifere, laghi alpini e passeggiate nei boschi sono la garanzia di una vacanza all’insegna del relax e del piacere più puro. Ritrovare una dimensione ideale, uscire dall’apnea forzata che la frenetica vita di città costringe a fare, respirare a pieni polmoni senza paura, ascoltare solo i suoni della natura.

Autunno in Val di Cembra
Stiamo parlando di un ambiente esclusivo e curato con attenzione e dedizione da parte dell’uomo, dove è possibile ammirare fiori ed uccelli di rara bellezza, boschi incontaminati e luoghi particolari dove la natura ha regalato scenari originali come le Piramidi di Terra di Segonzano (con colonne che superano i 20 metri), le riserve del Leghestel, del Vedes e di Lona Lases, il fenomeno delle buche di Ghiaccio, il parco fluviale dell’Avisio (da provare il River Trekking), il Roccolo del Sauch dove si organizzano escursioni naturalistiche particolari o attività focalizzate sull’osservazione degli uccelli.

Sempre per gli amanti delle escursioni, numerose sono le passeggiate disponibili a tutte le altitudini, con gradi di difficoltà adatti a tutti i profili. Di particolare interesse sono i numerosi sentieri che ruotano intorno ai vari laghetti presenti sull’Altopiano di Piné, passeggiate che si snodano tra boschi, canneti e prati che consentono di ammirare i differenti tipi di vegetazione, facendo sport e rilassandosi in modo totale. Gli specchi d’acqua, oltre ad essere un godimento per gli occhi e per il corpo sono anche balneabili e perfetti per gli amanti della pesca in quanto molto ricchi di fauna. Il lago di Serraia, Piazze e Buse sull’Altopiano di Piné, i Laghi di Santa Colomba, Lases e Santo in Valle di Cembra sono i riferimenti che dovete segnarvi assolutamente.

Lago Santo in Val di Cembra
E se volete ammirare tutto questo dall’alto, non mancano escursioni in quota che vi permetteranno di sudare e smaltire qualche eccesso, senza chiudervi tra i muri di una palestra, ma immergendovi in un’atmosfera di altri tempi. Grazie al progetto “Parcheggia e Cammina” sarà possibile lasciare la macchina in posti comodi da raggiungere e proseguire a piedi mediante i vari mezzi di sollevamento a disposizione, raggiungendo quindi mete speciali come Malga Stramaiolo (1667 mt slm), il Rifugio Tonini (1900 mt slm) o Malga Vernera (1670 mt slm), dove il sole, la rustica accoglienza delle baite e i sapori della cucina locale diventeranno i vostri migliori amici e compagni di viaggio.

Ma la Val di Cembra e l’Altopiano di Piné offrono ulteriori opportunità, soddisfacendo anche curiosità e palati in cerca di altre emozioni. Per gli amanti dell’arte e della storia non mancano castelli, palazzi e luoghi di culto come il Santuario della Madonna di Piné a Montagnaga e la Madonna dell’Aiuto a Segonzano; per gli sportivi incalliti la scelta è piuttosto ricca e oltre alle passeggiate già citate in precedenza, troviamo centri dove è possibile fare surf, nuotare, arrampicarsi, andare a cavallo o tirare con l’arco. Senza dimenticare la bicicletta. Numerosi sono i sentieri a disposizione e andare in bici in mezzo alla montagne tra questi scenari è un’esperienza meravigliosa che rimette in pace con il mondo e che non è comparabile alle pur fantastiche passeggiate in campagna nei pressi della città.

Tramonto sui vigneti della Val di Cembra
Ma è soprattutto sul fronte eno-gastronomico che non mancano le soddisfazioni. Quello che considero una sorta di chiusura del cerchio, un mezzo per esaltare i ricordi di una vacanza fatta in questi luoghi, una sorta di macchina fotografica delle emozioni. Di cosa parliamo? Dei tanti agriturismi e aziende agricole presenti sul territorio. Immerse nei boschi, spesso circondate da vigneti terrazzati e dalle tonalità rosse del porfido, sono strutture attente e curate nell’accoglienza ai turisti, in grado di offrire specialità eno-gastronomiche che come nel miglior abbinamento cibo-vino a tavola, vi porteranno ad apprezzare ancora di più e a legare in modo indelebile questi sapori con le esperienze vissute sul territorio, in giro tra le montagne.
Speck, canederli, miele, formaggi, latte, mele, frutti di bosco
 sono solo alcuni dei vari prodotti tipici che potrete gustare in qualche visita in azienda o pranzando in agriturismo.

I Vini della Val di Cembra e il Consorzio Cembrani DOC

E ovviamente non mancano i Vini, che anche in questi territori sono in grado di regalare soddisfazioni agli appassionati. Müller Thurgau, Chardonnay, Schiava e Pinot Nero sono i vitigni coltivati principalmente in zona e su questo fronte, non possiamo non raccontarvi di un Consorzio che da anni sta lavorando per uno sviluppo territoriale, culturale e commerciale della Valle di Cembra : il Consorzio Cembrani DOC. Costituito da un gruppo di sette aziende famigliari (5 cantine e 2 distillerie), il Consorzio ha come fine quello di promuovere la qualità e le eccellenze che questo territorio è in grado di produrre, dando la giusta rilevanza a prodotti che racchiudono la passione di intere generazioni e la continuità di una storia antica iniziata tanti secoli fa, in tempi remoti.
Aziende Consorzio Cembrani DOC
Anche il Consorzio Cembrani DOC ha voluto creare dei vini simbolo, dei blend che rappresentino il territorio in modo ufficiale, che fungano da ambasciatori della Valle di Cembra e delle sue peculiarità pedoclimatiche (clima continentale, esposizione sud/est, terreni con porfido e calcare, forte escursione termica in periodo pre-vendemmiale), caratteristiche uniche che permettono di raccogliere delle uve eccezionali.
I vini prodotti sono il 708 km Cembrani Bianco e il 708 km Cembrani Rosso, entrambi dedicati ai circa 708 km di muretti a secco della Val di Cembra. Oggi vi parliamo del 708 km Cembrani Bianco.

708 km Cembrani Bianco Igt Vigneti Delle Dolomiti 2013

708 km Cembrani DOC Bianco 2013
Il Cembrani Bianco è un cuvée tra Müller Thurgau (il vino tipico per eccellenza da queste parti) e Riesling Renano. Le uve dedicate a questo vino sono raccolte in più vigneti di proprietà dei consorziati di Cembrani DOC (tra i 550 m/slm e i 780 m/slm). Ogni azienda ha selezionato una zona particolare, ne ha vinificato le uve e conferito il vino al Consorzio.
Il nostro bianco ha un colore brillante, luminoso, giallo paglierino con influenze dorate. Al naso regala discreta complessità, fatta di erbe officinali, timo e salvia su tutte, che accarezzano il naso. Fiori bianchi e ricordi di pino e resina ci riportano alle immagini decantate in precedenza, mappando il territorio in modo inconfondibile e profondo. Lasciato nel calice per diversi minuti, esala note di pietra focaia e indrocarburi, tipici del Riesling.
In bocca il vino è molto fresco, quasi tagliente nel suo attacco deciso e dritto. Un buon volume accompagna la beva, ma sono soprattutto le sensazioni sapide a prevalere. E’ un vino esaltato dalla trama minerale, quasi salata, pungente. Buona la persistenza, il vino rimane in bocca a lungo lasciando il palato fresco, con un finale amarognolo, di agrumi e con la sensazione di aver bevuto acqua di mare. Piacevole senza dubbio, manca solo di un pò di polpa che doni maggior armonia, evitando che prevalgano le note più affilate.
Ideale come aperitivo, in accompagnamento a crostacei e primi di pesce. Noi lo abbiamo provato con un salame calabrese, affumicato, non particolarmente piccante. E l’abbinamento, forse originale, è stato impeccabile.

Trovate tutti i Vini del Consorzio Cembrani DOC e dei produttori associati QUI

Le Aziende del Consorzio CEMBRANI DOC

  • Opera Vitivinicola in Valdicembra,
  • Distilleria Pilzer,
  • Azienda Agricola Simoni,
  • Azienda Agricola Zanotelli,
  • Azienda Vitivinicola Villa Corniole,
  • Distilleria Paolazzi
  • Azienda Vitivinicola Nicolodi Alfio


CEMBRANI DOC

Viale IV Novembre, 52 38034 Cembra (Trento) – ITALIA
Tel: +39 0461 090906
info@cembranidoc.it
www.cembranidoc.it

Sponsor Post

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Tags dell´articolo:
· · · · · ·
Categorie dell´articolo:
Assaggi Casalinghi · Storie di Produttori
108
https://www.trovino.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Post Correlati


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi