Kami no Shizuku e The Drops of God: scopriamo il vino nei manga

Chi ha detto che un manga giapponese non possa essere uno strumento per raccontare e promuovere il vino?

Forse l’accostamento vino fumetti o manga vino può sembrare un po’strano, originale, magari fuori contesto. Ma d’altro canto il notevole successo che questa tipologia di fumetti ha riscosso nel mondo, è stato un grosso incentivo all’incremento dei consumi di questa bevanda, soprattutto nella terra del sol levante e nei paesi limitrofi.

Un modo singolare e simpatico per avvicinare i neofiti al mondo del vino, affascinandoli con nomi di bottiglie altisonanti, accurate descrizioni di vini, terroir e degustazioni alla cieca in versione Master Sommelier.

The Drops of God

Manga Vino: il caso Kami no Shizuku (The Drops of God)

Kami no Shizuku (The Drops of God)

Kami no Shizuku (The Drops of God), è appunto un famoso manga seinen giapponese da oltre 10 milioni di copie, scritto e ideato da Shin e Yuko Kibayashi. Iniziato nell’ormai lontano 2004 e terminato nel 2014, è composto da 44 volumi tradotti in più di cinque lingue (manca ancora l’italiano).

La storia gira intorno alla figura di Shizuku Kanzaki, un giovane salesman di un’azienda di bevande, che in seguito alla morte del facoltoso padre (il più famoso critico di vino del Giappone) viene messo alla prova, tramite una sfida contro il talentuoso fratellastro Issei Tomine, anche lui critico enologico.

Il testamento del defunto padre parla chiaro: scoprire e identificare una lista di tredici vini, che lui considerava i migliori al mondo.

Dodici dei quali definiti “I dodici Apostoli,” mentre il tredicesimo soprannominato “Gocce di Dio.”  E neanche a dirlo, la posta in palio è molto alettante.

Il primo che riuscirà a trovarli, potrà mettere le mani sulla sua prestigiosa e rara collezione di vini.

L’impresa per Shizuku sembra essere davvero ardua, visto il suo totale disinteressamento verso il mondo del vino, in parte a causa dei rapporti burrascosi con il padre.

Dalla sua ha però delle ottime capacità sensoriali e un talento naturale nel riconoscere gli aromi al naso e al palato.

Inutile dire, che alla fine, come nelle favole, la storia si conclude nei migliori dei modi per il protagonista. Cosa che  si poteva facilmente presumere fin dall’inizio. Dopo una serrata battaglia a colpi di calici di vino, Shizuku ha infatti la meglio sul presuntuoso rivale, riuscendo a trionfare nel difficile confronto.

Effetto manga e boom del vino

Colli di Conegliano rosso Contrada di Concenigo

Colli di Conegliano rosso Contrada di Concenigo

L’aspetto curioso che vorrei però sottolineare, è l’impatto mediatico e di conseguenza economico che alcune cantine poco note, hanno constatato dopo la semplice menzione dei loro vini.

L’esempio lampante è quello del “Colli di Conegliano Rosso Contrada di Concenigo.” Un blend di Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Marzemino, coltivato in Valdobbiadene, una terra meglio conosciuta per il Prosecco. Un piccolo cameo all’interno del manga e come per magia le vendite di questo onesto vino si impennano. Una dimostrazione di marketing bella e buona.

Per non parlare degli effetti scaturiti in Giappone. Solamente durante il primo anno di pubblicazione, le vendite di vino incrementarono del 130%. Numeri simili, sono stati riscontrati anche nella vicina Corea del Sud (+150%) e in Cina e Taiwan.

Addirittura, la celebre rivista Decanter, inserì nel 2009, i due autori, Yuko e Yin Kibayashi al 50esimo posto in una lista tra le persone più influenti nel mondo del vino. Buffo pensare come due semplici mangaka possano raggiungere certi livelli di onnipotenza, tali da influenzare gli ordini di acquisto dei grandi importatori giapponesi.

A questo punto, una domanda che sorge spontanea è quella di comprendere, come abbiano fatto a creare il binomio vincente manga vino.

Manga Vino: come nacque l’ispirazione?

Semplicemente unendo le loro due più grandi passioni: vino e scrittura. Con uno stile di comunicazione divertente ed efficace, sono riusciti a sfornare un prodotto di qualità dai risvolti inaspettati.

Ma soprattutto il fine ultimo, è proprio quello di incoraggiare e avvicinare i lettori a bere del buon vino e gioire delle emozioni che questo nettare ha loro trasmesso.

Il tutto in modo semplice e senza pretese. Dopotutto, anche Shizuku all’inizio del suo cammino, aveva una scarsa conoscenza del vino.

Vini francesi nei Manga

Vini francesi nei Manga

A conclusione di questo articolo, ecco la lista dei misteriosi vini.

“I Dodici Apostoli”:

  • Chambolle-Musigny Premier Cru Les Amoureuses 2001, Domaine Georges & Christophe Roumier
  • Chateau Palmer 1999
  • Châteauneuf-du-Pape Cuvée Da Capo 2000, Domaine du Pegau
  • Château Lafleur 1994
  • Chevalier-Montrachet Grand Cru 2000, Michel Colin-Deléger et Fils
  • Barolo Cannubi Boschis 2001, Luciano Sandrone
  • The Inaugural Eleven Confessions Syrah 2003, Sine Qua Non
  • Jacques Selosses Cuvée Exquise NV
  • Brunello di Montalcino 2005, Poggio di Sotto
  • Grands Echezeaux Grand Cru 2002, Robert Sirugue
  • Ferrer Bobet Selecció Especial 2008
  • Château d’Yquem 1976

Il tredicesimo vino, chiamato anche “Drops of God,” non è stato mai rivelato nel manga.

Come potete vedere, si tratta di vini di grande pregio, con ben due italiani e uno spiccato debole per la Borgogna. Ma d’altronde la passione dei due autori, raggiunse il suo apice proprio dopo aver assaggiato un’esemplare di Domaine de la Romanée-Conti Echézeaux del 1985.

All’estenuante ricerca del perfetto abbinamento cibo-vino, spinto dalla sete di conoscenza e curiosità verso questo mondo. Nel tempo libero, bevo vino e gioco a tennis.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Categorie dell´articolo:
Il Mondo del Vino

21

All’estenuante ricerca del perfetto abbinamento cibo-vino, spinto dalla sete di conoscenza e curiosità verso questo mondo. Nel tempo libero, bevo vino e gioco a tennis.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi