Orange Wine, il fascino del Vino Arancione

Orange Wine

Bianco, rosso, rosato e ci sembra di aver esaurito l’arcobaleno dei colori con cui riempire i nostri calici. Tuttavia non è così: l’orange wine è un’altra sfumatura interessante che però non ha ancora conquistato completamente tutti gli appassionati di vino.

In molti non sanno di cosa si tratta, da dove provenga, perché assuma questo particolare colore e come sia prodotto. E’ il momento di saperne di più in modo da approcciarsi al vino arancione col giusto grado di preparazione e curiosità.

Cosa sono gli Orange Wine?

Il colore ambrato, tendente all’arancione è responsabile del nome stesso di questi vini. Ma a cosa è dovuto?

In natura non esiste l’uva di questa tonalità e no, non c’è nessuna aggiunta di coloranti. L’uva utilizzata per la produzione di questi vini è rigorosamente bianca. Il segreto c’è e sta nel processo di vinificazione.

A giocare il ruolo determinante è la buccia che durante il processo di macerazione viene lasciata a contatto con il mosto per un periodo lungo, diversamente da quanto accade per la produzione dei vini bianchi.

Nelle bucce e nei semi degli acini sono infatti presenti delle sostanze (gli antociani, una classe di coloranti naturali idrosolubili) che nel periodo di macerazione vengono lentamente rilasciate e conferiscono il caratteristico colore ambrato al vino.

Caratteristiche degli Orange Wine

Il fatto che derivino da uve bianche non deve però trarre in inganno. Gli orange wine possiedono caratteristiche ben diverse dai tradizionali vini bianchi.

Si tratta, infatti, di vini che perdono la tipica freschezza e leggerezza del bianco, per acquistare complessità sia al naso che al palato.

Orange Wine Infografica

Orange Wine in dettaglio

Rispetto ai “cugini” bianchi e rosati presentano inoltre un livello di tannini superiore che conferisce loro una maggiore struttura. Per la robustezza e l’intensità aromatica sembrano quasi più vicini ai rossi.

Al palato sono ampi e corposi e, a differenza di molti vini bianchi, hanno un’importante persistenza.

Orange Wine e Abbinamenti a Tavola

Gli orange wine hanno un carattere complesso che non li rende facilmente abbinabili. Ma non temete, anche loro possono trovare la loro anima gemella a tavola.

Proprio perché si tratta di vini più strutturati e sfaccettati rispetto ai vini bianchi, bisogna allontanarsi un po’ dalla tradizione e puntare magari ad una cucina più colorata e saporita.

Ad esempio, all’arancione si abbinano molto bene le spezie come il curry o la curcuma. Un “ton sur ton” che renderà giustizia a questi vini.

In alternativa, potrete tranquillamente abbinarli con dei formaggi piuttosto pepati o semi-stagionati. Una buona notizia anche per i winelovers che hanno una dipendenza da sushi: l’orange wine è il vino giusto per le vostre scorpacciate di sashimi e nigiri.

Le Origini e la Produzione Italiana

Quella degli orange wine non è una tradizione giovane: le radici le hanno piantate migliaia di anni in quella che è l’attuale Georgia. La macerazione avveniva in caratteristici contenitori, simili a delle anfore di terracotta.

Accanto a importanti produzioni straniere (in Francia, Spagna o Slovenia) si collocano anche orange wine italiani, è soprattutto la regione del Friuli Venezia Giulia a vantare un’interessante attività di vinificazione in arancio.

Vitigni come Chardonnay o Ribolla Gialla si prestano particolarmente grazie alla consistenza dell’acino e della buccia, elementi fondamentali nella produzione di questi vini.

Calici di Orange Wine

Alcuni Vini arancioni nel calice

Vino Arancione: Questione di Moda?

I puristi e gli scettici del vino parlano di moda passeggera, ma gli orange wine hanno una storia lunga e hanno dimostrato di saper resistere al tempo.

Un vino che può apparire come un ibrido: dall’uva a bacca bianca viene fuori un vino con la struttura di un rosso.

Questa tipologia di vino si colloca decisamente fuori dagli schemi della tradizione vinicola italiana, dove il bianco e il rosso la fanno da padroni.

Ma negli anni l’orange wine si è ritagliato il suo spazio con piccoli e grandi produttori che hanno intrapreso questo percorso produttivo. Gravner e Radikon sono due dei nomi hanno dato luce e lustro all’orange wine in Italia.

Sì, forse è solo questione di tempo e l’orange wine smetterà di essere moda per diventare finalmente tradizione. Anche in Italia!

Sei pronto adesso per degustare un buon calice di vino arancione? Allora Cerca su Trovino Offerte e Prezzi degli Orange Wine

Credits: Infografica disegnata da Laura Norese | Webdesigner, appassionata di vino

Claudio, una manciata di primavere sulle spalle.Quasi sempre con un cappello in testa e amante di tutto ciò che è ricoperto di cioccolato. Amo l’ordine e so mantenerlo. Per restare in forma corro dietro ai tram e faccio le scale solo in discesa. Cercami sui social (ore pasti). Maneggiare con cura.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Categorie dell´articolo:
Il Mondo del Vino

20

Claudio, una manciata di primavere sulle spalle.Quasi sempre con un cappello in testa e amante di tutto ciò che è ricoperto di cioccolato. Amo l’ordine e so mantenerlo. Per restare in forma corro dietro ai tram e faccio le scale solo in discesa. Cercami sui social (ore pasti). Maneggiare con cura.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi