Enoteca Vinoir, spuntini & assaggi diVini di piccoli produttori

Enoteca Vinoir - Bottiglie

E dopo la seratona da Don Pietro di due settimane fa, la banda Trovino è tornata sul territorio milanese alla caccia di ispirazione, di storie da raccontare e di calici di vini da ascoltare e ricordare nel tempo…destinazione Enoteca Vinoir, in Ripa di Porta Ticinese 93b sul Naviglio Grande

Vinoir prima di essere un’enoteca fisica è un progetto, nato diversi anni fa come diario online di viaggio eno-gastronomico online e diventato poi negozio di vendita di vini, fino ad evolversi in vera enoteca con mescita e stuzzichini per accompagnare i vini assaggiati.
Un piccolo laboratorio, di vini ricercati di piccole cantine, alcuni abbastanza rari, selezionati con cura e in modo meticoloso dai proprietari, competenti e appassionati di Vino e del crogiolo di filosofia, arte e cultura che accompagnano le storie di territori e artigiani del vino, vissute in modo originale e innovativo.

Al centro di questo mondo i vini, poche cantine “famose”, molte chicche da scoprire, magari accompagnate a racconti di piccoli produttori, artigiani appassionati e indipendenti, in alcuni casi interpreti del mondo “naturale” nell’accezione del termine più vera e positiva.

Ma la serata com’è andata? Beh, credo si capisca che il posto è piaciuto. Piccolo, un buco, come Don Pietro (in comune sia lo spazio che la ricercatezza delle bottiglie), con pochi posti a sedere e una comodità tutta da ricercare. Ma l’atmosfera, seppur meno calda di altri posti, è rilassata, quasi ipnotica, circondati da libri e bottiglie ci si lascia guidare dalla cortesia del personale che accompagna la scelta nel modo corretto.

Gli assaggi da Vinoir

Assaggiato un Trebbiano d’Abruzzo 100% Biologico, “Mario’s 40” di Tenuta TerraViva, vino di gran corpo, grasso, complesso e con una bella corrispondenza naso-bocca. Un bel vino, maturato in botte di legno grande per 12 mesi, per poi farne altri 12 in acciaio…un bel giallo dorato ad accompagnare un vino importante e da gustare fino in fondo.

Trebbiano Abruzzo Mario's40 e Barbera Asti Trinchero
Naso un pò trattenuto inizialmente, con note di frutta matura e leggera tostatura, con una bocca molto succosa, ricca di equilibrio tra struttura e freschezza, senza dubbio un altro vino di spessore.

Il tutto accompagnato da salumi e formaggi ottimi, altrettanto ricercati: culatello, salame, coppa, parmigiano e Roquefort. opportunamente descritti da una lavagnetta appesa sotto la piccola libreria.

Vini e pietanze DOC, atmosfera tranquilla e cordiale, ideale per parlare di vino, enoteche e produttori con uno dei soci….what else?

Appuntamento alla prossima degustazione da Vinoir!

 

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Tags dell´articolo:
· · ·
Categorie dell´articolo:
Degustazioni · Una vita in Enoteca
108
https://www.trovino.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Post Correlati


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi