Castello di Stefanago: Cruasè, Croatina e Barbera Piedilupo

Castello di Stefanago - Oltrepò Pavese

Ritorniamo agli assaggi dopo una breve pausa di meditazione…siamo nuovamente in Oltrepò Pavese, dove a dicembre ho lasciato ricordi intensi, avvolti nella nebbia invernale, squarciata da raggi di sole taglienti ad illuminare le colline di una luce ancestrale, intrisa di rarefatta magia e racchiusa nel silenzio profondo di un luogo lontano nel tempo, ma vicino agli spiriti liberi.
Il luogo di cui parlo è Castello di Stefanago, agriturismo e produttore di vini che domina una verde collina nel cuore dell’Oltrepò Pavese, meta ideale per un week end romantico o in famiglia, godendo delle chicche enogastronomiche del territorio oltrepadano in totale relax.

Assaggi di Metodo Classico Cruasè, Croatina 2011 e Barbera Piedilupo 2007

Metodo Classico Cruasé Castello di Stefanago - BaruffaldiStefanago Cruasè 2012 (Oltrepò Pavese DOCG Metodo Classico Pinot Nero Rosé Brut):
Perlage fine e molto ricco, colore intenso con riflessi aranciati da sembrare quasi un orange wine, buona mineralità accompagnata da note agrumate di cedro, ben amalgamate con i sentori più noti di crosta di pane del metodo classico. Richiami floreali (rosa in particolare) entrano morbidi in bocca, buon corpo, note biscottate che danno sensazioni di “croccantezza” alla beva; buona sapidità che insieme ad una bella spalla acida lasciano il palato in condizioni ideali. Retrogusto amarognolo e asciutto cristallizzano la memoria per diversi secondi, aggiungendo punti all’assaggio.
Nel complesso un buon vino, più intenso che fine, ricco di sfumature ma meno tipico e particolare rispetto al Metodo Ancestrale Rosè.

Croatina 2011 Castello di Stefanago - BaruffaldiCroatina Provincia di Pavia IGP 2011:
Già a bicchiere fermo esprime un potenziale olfattivo interessante. Denso e profondo al naso, vinoso, giocato su note mature di prugna e amarena, sottobosco con sensazioni balsamiche, di muschio, arricchite da una meno evidente trama speziata, che si affaccia a tratti con note dolci di cannella e chiodi di garofano, man mano che si ossigena il bicchiere.
In bocca ritroviamo le note speziate apprezzate in precedenza, che molto piacevolmente stuzzicano il palato, ma l’assaggio non convince a pieno, poco in equilibrio da sembrare slegato, senza una precisa identità ed una struttura adeguata, attesa dopo l’esame olfattivo. Gradevole il retrogusto.

Barbera Piedilupo 2007 Castello di Stefanago - BaruffaldiBarbera Piedilupo 2007:
All’inizio è chiuso, ritroso, come un animale del bosco, svegliato dal letargo invernale.
E’ una Barbera sicuramente rustica, ruspante, che non concede spazio ai palati “piacioni” che prediligono un vino facile e di pronta beva. Si apre con circospezione e gradatamente, ma rivela una trama non banale, dove si ritrova la mano del produttore, un sottile file rouge che collega questo Barbera al vino precedente. Naso ancora più profondo di prima, da scavare e scoprire con attenzione, note di ciliegia iniziali, chiodi di garofano e noce moscata a delineare un sottofondo speziato più marcato e intrigante. In bocca palesa una buona struttura ed un equilibrio invidiabile, con un tannino levigato ma ancora molto vivo e presente. Anche in questo assaggio ritroviamo un retrogusto ammandorlato molto piacevole ed un finale di tutto rispetto. Assaggio decisamente più convincente di quello precedente, meno immediato ma più pieno e gustoso.

Una valida batteria di assaggi, ma priva dei vini che a mio avviso rappresentano le “punte di diamante” dell’azienda: Il Riesling San Rocco e lo Spumante Rosé fatto con il Metodo Ancestrale, due vini notevoli che ho avuto modo di apprezzare anche al recente Live Wine di Milano.

Pronti a partire? Non siete curiosi di visitare un antico Castello respirando aria di Medioevo, assaggiare i vini di un territorio unico e degustare prodotti e birre a km0?
L’Oltrepò Pavese vi aspetta e sono sicuro che non rimarrete delusi…buon Viaggio WineLovers!

 

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Tags dell´articolo:
· · · ·
Categorie dell´articolo:
Assaggi Casalinghi
108
https://www.trovino.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Post Correlati


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi