Cosa abbinare al Panettone: tutti i vini consigliati per ogni tipologia

Vino e Panettone gli abbinamenti

Il periodo del Natale per noi italiani è, diciamolo, anche un’occasione per fare uno “strappo alle regole” e gustare, tra le mille specialità, i dolci tipici natalizi che ogni anno ci accompagnano durante pranzi e cenoni.

In Italia, le ricette dei Dolci di Natale sono varie, innumerevoli e sfaccettate, ma solo alcune, nel tempo, hanno saputo conquistare un posto d’onore su tutte le nostre tavole, divenendo dei veri e propri simboli. Il Panettone, in tutte le sue varianti, è il re sovrano, la star indiscussa del Natale italiano.

Questa festa, insieme alla caratteristica atmosfera e all’innegabile magia, presenta anche innumerevoli quesiti, tra i quali, i più gettonati sono: Cosa regalo quest’anno? Cosa facciamo a Capodanno? Quale Vino abbiniamo al Panettone?

Beh, mettiamo che Babbo Natale passi in anticipo quest’anno, perciò proverò ad aiutarvi almeno con il terzo quesito!

La Storia del Panettone…in breve

Sono in tanti a conoscere la storia e la leggenda che si nasconde dietro al “Pane di Toni”, nato per sbaglio intorno al 1500 alla corte di Ludovico il Moro, durante i preparativi per il cenone della Vigilia. Il banchetto doveva concludersi con un dolce strepitoso, ma al momento di sfornarlo, il cuoco si accorse che si era bruciato.

Tutto questo scatenò il panico, così un garzone di nome Toni, per rimediare, propose di servire il dolce che poco prima aveva preparato con gli avanzi di burro e frutta candita…Fu un successo strepitoso, e gli ospiti rimasero incantati dal gusto e dal profumo che questo pane dolce emanava, tanto da chiedere chi fosse stato l’artefice di tale meraviglia.

Da allora, il “Pan de Toni”, in seguito Panettone, è diventato nei secoli a venire, una vera e propria istituzione. Ma si sa che le cose migliori spesso nascono proprio dagli errori.

Panettoni pronti da incartare

Panettoni pronti da incartare

Quali sono gli ingredienti e le caratteristiche organolettiche del Panettone?

Narrativa a parte, il Panettone è ricco di ingredienti e la sua preparazione è molto complessa. L’impasto è composto principalmente da uova, burro, farina, zucchero, uva sultanina e frutta candita.

Le sue principali note gustative sono la dolcezza e la grassezza delicata, una succulenza discreta e la tipica aromaticità dei canditi. Esso ha un ottimo bilanciamento di sapori grazie al suo naturale equilibrio; frutto, ad esempio, del contrasto tra l’amarognolo della crosta abbrustolita e l’agrodolce dei canditi. Una preparazione che ha persistenza decisa e una struttura importante.

Il panettone e i suoi ingredienti

Il panettone e i suoi ingredienti

Vino e Panettone: gli abbinamenti

Solitamente, siamo abituati a pensare, forse a causa del mood festivo, allo spumante come vino ideale da abbinamento. Questa, tuttavia, non sempre si rivela essere la scelta migliore, specialmente quando le bollicine selezionate presentano un dosaggio zuccherino relativamente basso.

Il contrasto tra l’amaro della bolla e il dolce del Panettone, infatti, è troppo netto e marcato, e restituisce una sensazione tutt’altro che gradevole al palato. Il vino da abbinare al panettone, perciò, deve essere dolce, delicato e profumato, con un gusto che lo accompagni e che mai lo sovrasti.

Ad ogni panettone il suo vino

Vino e Panettone Classico

Il Panettone tradizionale lo possiamo abbinare con le seguenti tipologie di vino:

  • Spumanti Dolci: Moscato d’Asti, l’Asti Spumante e il Brachetto D’Acqui Spumante
  • Vini Passiti
  • Champagne o Metodo Classico demi-sec
Vino e Panettone Classico

Vino e Panettone Classico

Spumanti Dolci

Il Moscato d’Asti, l’Asti Spumante e il Brachetto D’Acqui Spumante rappresentano da sempre i classici abbinamenti. Il Moscato Bianco con la sua fragrante aromaticità e il Brachetto con la sua dolcezza delicata valorizzano ed esaltano le proprietà del Panettone, mentre le bollicine avvolgono il palato operando sulle componenti grasse e morbide. Con questo abbinamento, ad emergere in particolar modo è il Panettone, che rimane il principale protagonista.

Vini Passiti

Il Passito potrebbe essere una piacevole alternativa; un vino dolce ottenuto da uve che subiscono il processo di disidratazione, che hanno cioè perso parte dell’acqua che le compone e che acquisisce, tramite l’appassimento, una spiccata dolcezza e delicati profumi.

È necessario però, al fine di ottenere un abbinamento armonico con questa tipologia di vino, scegliere un Passito che abbia una spiccata acidità e una freschezza vivace. Potrei suggerire, quindi, un Erbaluce di Caluso Passito, prodotto, appunto, da uve di Erbaluce. Un vino dorato, che con le sue note di miele e frutta candita possiede un perfetto equilibrio tra acidità e morbidezza fruttata.

Oppure, ancora, un Colli Euganei Fior d’Arancio Passito, la migliore espressione del vitigno Moscato Giallo. Al naso, gli aromi già anticipano la sua complessità ed in bocca non risulta stucchevole, ma molto equilibrato, fresco, aromatico ed estremamente persistente. Questo manifesta sempre, a differenza degli altri passiti, un vivo ricordo dell’uva di appartenenza.

Il Passito, in generale, a differenza del Moscato, diviene un co-protagonista dell’abbinamento data la sua struttura, la sua complessità e la sua persistenza. Durante la degustazione esso bilancia e accompagna il Panettone, senza sovrastarlo, ma anche senza farsi oscurare.

Panettone di Natale abbinato a due calici di Spumante

Panettone di Natale abbinato a due calici di Spumante

Champagne o Metodo Classico

Anche uno Champagne o un nostro Metodo Classico demi-sec (ad esempio proveniente dalla Franciacorta, dall’Oltrepò Pavese o dal Trento Doc) potrebbe risultare un buon abbinamento o, se proprio non siete grandi amanti degli spumanti dolci, si potrebbe optare per un Prosecco spumante dry o extra-dry, dove le bollicine e il suo gusto non eccessivamente dolce andranno a mitigare le note “grasse” del Panettone, lasciando il palato pulito e fresco.

Panettone Farcito/Arricchito e i vini da abbinare

Per la gioia dei più golosi ed estrosi, oggi esiste una moltitudine di varianti di Panettone che ci permette di giocare e di sbizzarrirci con gli abbinamenti più disparati. Facciamo alcuni esempi?

Panettone Farcito con Crema

Se il Panettone è farcito con crema alla vaniglia o al mascarpone, e magari è ricoperto da una glassa con le mandorle potremmo optare per un abbinamento con un vino Doc siciliano aromatico come la Malvasia delle Lipari, che con il suo sapore fruttato e fresco di eucalipto, ben bilancia la dolcezza e l’untuosità della crema e della glassa.

Oppure, anche un’Albana di Romagna Passito potrebbe rivelarsi un valido complemento grazie agli aromi di frutta e fiori che ben si sposano con il Panettone alla crema.

Panettone con crema al mascarpone

Panettone con crema al mascarpone

Panettone al Cioccolato (Latte o Gianduia)

Se la farcitura ha come ingrediente il cioccolato, al latte o alla gianduia, avremmo bisogno di maggiore struttura e complessità aromatica, quindi, meglio orientarsi su un Recioto della Valpolicella, che con il suo colore scuro e i sui profumi ricorda la ciliegia, la marasca e il cioccolato stesso, oppure su un Aleatico di Gradoli liquoroso, un vino caldo e persistente, che con i suoi aromi di frutti rossi è ottimo con questa tipologia di Panettone.

Altrimenti un buon Sagrantino Montefalco Passito, che con le sue note morbide di confettura di mora e fragole vanigliate bilancia la durezza del cioccolato. Infine, anche il Bourbon (Whisky americano) potrebbe assurgere a perfetto compagno tramite il suo sapore dolce, speziato e persistente, con un leggero retrogusto di caramello e il suo odore delicato che ben supporta ed esalta il dolce del Natale per antonomasia.

Panettone al Cioccolato

Panettone al Cioccolato

Panettone al Cioccolato Bianco

Il Panettone al cioccolato bianco, magari con l’aggiunta di una componente agrumata, ha bisogno di un vino da dessert che abbia, oltre alla struttura, una buona carica acida che vada ad attenuare la grassezza della farcitura, quindi, ad esempio, un Colli Orientali Del Friuli Picolit, un Moscato Rosa, un Sakè, servito freddo, o anche un Ice Wine (Riesling), risultano essere un’opzione veramente facile e azzeccata.

Panettone al Cioccolato Fondente

Se si tratta di un ripieno al cioccolato fondente, potremmo pensare ad un abbinamento con un liquoroso e, quindi, un Marsala Vergine Superiore, un vino che sprigiona calore morbido, note di miele e frutta secca e fondo amaro, oppure un Porto LBV (Late Bottled Vintage), o uno Barolo Chinato che con la sua balsamicità ben si equilibra con la nota amaricante del cacao o ancora una Grappa invecchiata, dotata naturalmente di una verve decisa che va a contrastare l’amaro, esaltandone le note più dolci; un abbinamento che una volta nella vita va assolutamente provato.

In questi casi, quasi sicuramente, sarà il vino a farla da padrone, seppur è un abbinamento che senz’altro non ci farà dimenticare il senso di festa e di convivialità che il Natale sa regalare.

Panettone Artigianale (Glassato o alla Frutta)

Infine, c’è Il Muffato, un vino con un profumo intenso e un bouquet complesso, che fin da subito fa capire che ci troviamo di fronte ad una grande eccellenza enologica. Al palato, spiccano i sentori di frutta esotica ma anche di pesca ed albicocca; si percepiscono poi delicati aromi di miele, frutta secca e di confettura.

Ogni sorso richiama, ben distintamente, un frutto o un fiore; in bocca c’è un grande equilibrio tra sapidità e dolcezza che ne fa un ottimo vino da meditazione, ma anche un ottimo compagno per il Dolce di Natale. Un vino così eccellente ben si sposa con un Panettone artigianale (anche glassato o alla frutta) di alta qualità senza mai risultare stucchevole.

Pandoro e Panettone con due calici di spumante

Pandoro e Panettone con due calici di spumante

Panettone e Vino…purché sia dolce

Qualsiasi sia la vostra preferenza in tema di Panettone, quest’anno consiglio di azzardare un abbinamento che vada un po’ fuori dagli schemi e che punti sulle qualità e sulle eccellenze.

A me non resta che augurarvi buone feste e un sereno Natale in Famiglia e, se proprio siete in alto mare con i regali, un bel panettone con il suo vino dolce abbinato rimane un evergreen che difficilmente delude, così, per dire…

Altri articoli su Abbinamenti Natalizi, invernali o riguardanti i Dolci:

Shoes & Wine addicted. Laureata in Management e Sostenibilità con il massimo dei voti alla Sapienza di Roma, ergo, economista per attitudine e Sommelier Fisar per passione. Dopo aver lavorato anni con i numeri decide di chiudere il suo ultimo bilancio, posare la calcolatrice e voltare pagina per inseguire un sogno, il suo. Si iscrive al Master Alma-Ais in Marketing & Communication of Wine e inizia a muovere i suoi primi passi nel mondo del Vino, finendo per tramutare la sua passione in un lavoro. Orvietana di Nascita e Franciacortina di adozione, due "Terroir", con tradizioni totalmente diverse ma unite da un unico profumo, quello del vino. E proprio come scrisse Patrick Suskind: "colui che domina i profumi domina il cuore delle persone" .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Categorie dell´articolo:
Abbinamenti

3

Shoes & Wine addicted. Laureata in Management e Sostenibilità con il massimo dei voti alla Sapienza di Roma, ergo, economista per attitudine e Sommelier Fisar per passione. Dopo aver lavorato anni con i numeri decide di chiudere il suo ultimo bilancio, posare la calcolatrice e voltare pagina per inseguire un sogno, il suo. Si iscrive al Master Alma-Ais in Marketing & Communication of Wine e inizia a muovere i suoi primi passi nel mondo del Vino, finendo per tramutare la sua passione in un lavoro. Orvietana di Nascita e Franciacortina di adozione, due "Terroir", con tradizioni totalmente diverse ma unite da un unico profumo, quello del vino. E proprio come scrisse Patrick Suskind: "colui che domina i profumi domina il cuore delle persone" .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi