La Dogana del Buongusto: Ristorante e Vineria nel cuore della Milano medievale

La Dogana del Buongusto - Milano

Riprendono i viaggi enoici metropolitani, in attesa di tuffarsi nel parco divertimenti dell’Expo 2015. Questa volta siamo in Via Molino delle Armi, a due passi dalle colonne di San Lorenzo, al ristorante-vineria La Dogana del Buongusto (ex Dogana Golosa)…il nome promette bene, il clima è quello giusto e se siete curiosi di scoprire com’è andata non vi resta che seguirci in questo attraente tempio di Bacco…

Impossibile non iniziare il racconto dalla cornice esterna. Il locale è in una posizione ottimale per trascorrere una serata in clima di bella stagione, a metà strada tra le “suggestioni” delle Colonne di San Lorenzo e la “siesta” nei giardini di Piazza Vetra, con la Basilica di San Lorenzo che ci lascia immaginare l’atmosfera ed il fascino della Milano di una volta. Camminando verso sud in direzione Porta Ticinese, si potrà prolungare il viaggio spazio-temporale, grazie alle “sfumature parigine” di Piazza Sant’Eustorgio, dove oltre alla bellissima basilica romanica, al ristorante all’aperto e agli artisti da strada, è possibile imboccare una stradina adiacente alla chiesa, davvero piacevole da percorrere.

La Dogana del Buongusto - Angolo Bar e CucinaQuanto agli interni de La Dogana del Buongusto, non c’è dubbio che sia uno dei punti di forza del locale. Diviso in due parti, ristorante e winebar, entrambi molti curati e accoglienti, “vinosi” nell’atmosfera tipica da enoteca, esaltata dai mattoni a vista che dominano le pareti insieme a legno, vari quadri e tante bottiglie incastonate nelle celle dei muri. Il tutto, in perfetto equilibrio tra rusticità ed eleganza, in un ambiente vintage che riporta alle prime sensazioni respirate all’esterno, quasi sacrali scendendo le scale verso il ristorante.

La Dogana del Buongusto - Saletta RusticaSe si opta per il WineBar, si potranno degustare vini in mescita o alla carta (ricca di etichette italiane e francesi di alto profilo) accompagnati da taglieri di salumi e formaggi; puntando al ristorante sarà possibile ampliare gli orizzonti culinari con un menu molto variegato tra antipasti (salumi, formaggi, fois gras, pesci marinati e affumicati), primi e secondi di mare e di terra (Burrata pugliese, Tartare di Manzo, Cotoletta di vitello a orecchia di elefante solo per citare alcuni piatti). Un’offerta molto ampia per tutti i gusti, anche se forse non proprio per tutti i portafogli. Interessanti le indicazioni sui piatti senza glutine, vegetariani e della tradizione culinaria milanese. Il servizio è professionale e formale, gestito da tre sommeliers ASPI che si alternano tra le portate e gli assaggi dei Vini. Molto affabile il titolare Niccolò, con il quale è stato un piacere chiacchierare di eno-gastronomia e aspetti legati al mondo del Vino.

Come si beve e cosa si mangia a La Dogana del Buongusto

Degustati un Titolato 2013 di Guicciardini Strozzi, un Chianti Colli Sensi DOCG giovane e dal buon tannino, non particolarmente complesso, ma gradevole con i salumi meno strutturati. Notevole il Saint Emilion AOC 2009 di Château Puy Mouton, un pò chiuso all’inizio, profondo e ampio al naso, tannino ancora da domare ma molto fine. Gran bel vino. La Dogana del Buongusto - Bottiglie di Vino in mostra tra i mattoni a vistaSi chiude con il Moscato Rosa di Franz Haas, una chicca, bel mix di note floreali (rosa in particolare), lamponi e spezie dolci. Buonissimo! Il tutto accompagnato da una batteria di salumi e formaggi pregevoli tra i quali spiccavano la coppa piacentina e i “selvaggi” prosciutti di cervo, renna e cinghiale, strutturati e molto particolari. Menzione a parte i formaggi, tra cui spiccavano un ottimo pecorino e un gorgonzola da infarto.

Locale da provare e riprovare La Dogana del Buongusto, perfetto per cene romantiche o business (ristorante) ma anche per aperitivi tra amici (wine bar). Molto valido il calendario eventi, che comprende diverse serate speciali che vanno da corsi di degustazione a serate dedicate ai vini di cantine selezionate fino a occasioni più goliardiche tipo cene con delitto.
Vi lascio con una frase stampate sulla tovaglietta di carta: “Per dì pan al pan e vin al vin l’è inutel fa tanti ricamin“.

Per saperne di più potete visitare il sito web del Ristorante

La Dogana del Buongusto
Via Molino delle Armi, 48 – 20123 Milano
+39 02 83 24 24 44
email: info@ladoganadelbuongusto.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...


Tags dell´articolo:
· · ·
Categorie dell´articolo:
Degustazioni · Una vita in Enoteca

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

108
http://www.trovino.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi