Un bicchiere di Lagrein Spigel in compagnia dei Lynyrd Skynyrd

lagrein_spigel_2009_cantina_caldaro

Ricordate lunedì scorso? Già, ci risiamo…
Del resto oggi è stato il classico inizio di settimana, adorato apri-pista del tipico sali-scendi umorale dei cinque giorni lavorativi, sfidante per la pazienza e per i nervi, con una statuetta di Buddha in mano usata come anti stress, alla ricerca del karma ideale..

Un buon bicchiere di vino, magari rosso, è l’antidoto ideale per il freddo serale e per esorcizzare le inutili complicazioni…in compagnia di Sweet Home Alabama dei mitici Lynyrd Skynyrd in versione live.

Torniamo indietro nel ’77, con una folla di donnine mezze nude in adorazione dei capelloni sudisti, tutto chitarre, baffi e southern rock! Che tempi ragazzi gli anni 70! E che ambiente!

Lagrein Spigel 2009 della Cantina di Caldaro, un Lagrein base che considero un prodotto davvero interessante, con un rapporto qualità prezzo straordinario: 10€ in cantina!

Questo Lagrein è ben riconoscibile subito dal colore, un rubino con riflessi violacei sempre molto marcati, tipico colore del vitigno coadiuvato ovviamente dalla giovane età della bottiglia aperta.
Naso fresco, pulito, con un frutto esuberante fatto di bosco, more e mirtilli.
Note balsamiche, spezie dolci e un ritorno accennato di legno completano un olfatto sicuramente piacevole anche se non particolarmente ampio e complesso.
In bocca si fa apprezzare nonostante una gioventù ancora evidente, freschezza e tannino setoso richiamano un secondo assaggio.
Retrogusto ammandorlato consegnano al palato un finale sorprendentemente lungo e amarognolo molto gradevole.
Già pronto da consumare ma può ancora crescere, lasciatelo riposare ancora qualche mese…

Da abbinare con speck, canederli in brodo, sformato di patate oppure un bel gulasch alto-atesino.

Le offerte di Lagrein Spigel di Cantina Caldaro su Trovino

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...


Tags dell´articolo:
·
Categorie dell´articolo:
Assaggi Casalinghi · La Musica nel Vino
  • Grazie del suggerimento ad entrambi!
    In effetti è un’idea carina…e proposta da due “pezzi da 90” come voi, merita di essere considerata sul serio!

    ciao!

    Massimo

    Massimo 2 febbraio 2012 0:59 Rispondi
  • concordo con Blackswan, musica e vino sono perfetti assieme e potresti farne un capitolo del tuo bel blog.

    Quanto alla bottiglia in questione, conosco anch’io perfettamente questo rosso: piacevole, intenso, ma non troppo costoso.
    Mentre sto cucinando ne prendo volentieri un bicchiere e mi fa da antistress..

    ciao ciao
    A.

    Alessia 1 febbraio 2012 10:52 Rispondi
  • Idea fantastica quella di abbinare la degustazione di un vino all’ascolto della musica.Dovresti farci una rubrica fissa, avrebbe un successone.Personalmente,quando ascolto i Lynyrd sono più portato a farmi l’intera bottiglia che un solo bicchiere 🙂

    Blackswan 1 febbraio 2012 8:29 Rispondi

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

108
http://www.trovino.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi