Un grande Rosso il San Colombano Tranquillo di Antonio Panigada “Banino”!

San Colombano Rosso Tranquillo 2011 Banino

E dopo la visita in cantina di due settimane fa, torna protagonista sulle “Strade del VinoAntonioBaninoPanigada, questa volta con un suo vino, il Rosso Tranquillo 2011, un San Colombano DOC fatto con uve Barbera, Croatina, Uva Rara e Merlot…un vino che è tutto tranne tranquillo…

Il colore è un biglietto da visita forte e chiaro. Un rosso rubino vivo, scuro, profondo come il fascino di una donna elegante in un salottino americano degli anni 40, misterioso e fatale. Che sta per sedurre la sua preda..

Il bicchiere si avvicina al naso e già da fermo si percepiscono sensazioni lontane, ricordi parcheggiati in qualche angolo della memoria, sospiri intriganti che l’olfatto non udiva da tempo..
Il vino che non ti aspetti, se non lo hai mai bevuto, non ci sono le tipiche note di legno o sensazioni di “deja vu” incontrate durante tanti altri assaggi.

Un vino dritto, aperto al giudizio, sincero da sembrare sfrontato, nudo e consapevole del suo valore, con un bouquet in continua evoluzione, che respira e cambia come un bimbo nei primi mesi di vita, ma lo fa in pochi minuti, in silenzio.

Un vino che porta la tua mente in cantina, dove le botti, l’umidità, il fresco e i sentori di vino che trasudano dalle pareti rendono la degustazione unica e diversa da tutte le altre che farai in seguito con lo stesso vino.
Vinoso e fruttato inizialmente, sottofondo di bosco giocato su note terrose, minerali, che danno la sensazione di avere una fiorentina su pietra davanti agli occhi, che cuoce senza clamore all’aperto, circondata da alberi e fronde.
Cuoio e ricordi di tabacco emergono dalla trama minerale e si mescolano sapientemente all’olfatto, generando sensazioni piacevoli, rarefatte, profonde.

In bocca non tradisce, non perde un colpo. Grande struttura, vino carnoso, con un tannino fine, succoso, non ancora domato che lega la bocca senza eccessi, accompagnato da una piacevole acidità che tonifica e che proietta il vino ad un felice invecchiamento.

Finale da brividi, lungo, con retrogusto di caffè e cacao amaro che chiudono il cerchio con un assolo di tromba di Miles Davis, carismatico e seducente.

Un vino vero questo Rosso Tranquillo, senza orpelli a corredo, che si fa apprezzare anche per l’ottimo rapporto qualità prezzo (in cantina sotto i 10€) e per la sua grande versatilità negli abbinamenti con i cibi…cena con Gnocchi Taleggio e Noci di primo e tagliata di tonno alla griglia di secondo (eh già), in entrambi i casi ha funzionato egregiamente.

La bella donna si è alzata dalla poltrona e ha abbandonato il salotto del Jazz, è sempre misteriosa, ma non è fatale…ha sedotto la sua preda ma ha dato tutto quello che aveva…

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...


Tags dell´articolo:
· · ·
Categorie dell´articolo:
Assaggi Casalinghi

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

108
http://www.trovino.it

Appassionato di Vino ormai dal 2005, assaggiatore ONAV di primo livello, tante serate e visite in cantina con devozione a Bacco..ho lanciato Trovino per aggregare contenuti e opportunità..e ora il Blog per unire in un coro unico la voce di produttori, enotecari, assaggiatori, giornalisti e poeti del vino...

Commenti